HUBER SE costruisce uno degli impianti di trattamento dei fanghi di depurazione più grandi al mondo

Attualmente nella grande città colombiana Medellin si sta costruendo il nuovo impianto di depurazione Bello (pronunciato Bejo) per 2,75 milioni di AE, con una capacità di 6,5 m³/s. Per il trattamento dei fanghi di depurazione generati, l'azienda ambientale dell'Alto Palatinato installa il collaudato essiccatore a nastro BT HUBER, realizzando così un mega progetto internazionale.

Ogni giorno 400 tonnellate di fanghi di depurazione passano attraverso Bello. L'impianto di depurazione ne produce circa 310 tonnellate da solo, le altre 90 tonnellate provengono da un secondo impianto di depurazione a San Fernando, che si trova nel centro di Medellin. I fanghi provenienti da San Fernando vengono portati a Bello per mezzo di camion. Per il trasporto, la presa in carico e lo stoccaggio sono previsti dei dispositivi appropriati.

Per il gestore dell'impianto, Empresas Publicas de Medellin (EPM), lo smaltimento sostenibile ed economico dei fanghi di depurazione generati era di importanza fondamentale. Successivamente, i più differenti concetti tecnologici sono stati analizzati e collaudati nelle condizioni generali predominanti. Alla fine, il concetto scelto prevede la combinazione di un sistema di produzione combinata di energia elettrica e calore con un sistema di essiccamento dei fanghi di depurazione combinato.

HUBER SE, insieme a una rinomata ditta colombiana di impiantistica, ha partecipato come primo gestore al bando per il progetto di realizzazione chiavi in mano dell'impianto con la progettazione tecnica, la costruzione e il funzionamento.

In seguito alla valutazione delle offerte tecniche e commerciali pervenute, nell'agosto di quest'anno il consorzio sotto la guida di HUBER ha ottenuto l'aggiudicazione. Già alla fine del 2012, HUBER è riuscita ad assicurarsi l'ordine di consegna, montaggio e messa in esercizio dell'intero impianto di pretrattamento meccanico. Con referenze come queste e numerosi impianti simili in funzione con successo nell'ambito del trattamento termico dei fanghi di depurazione, HUBER è riuscita a convincere il cliente di essere il partner giusto per il prestigioso progetto.

Il valore dell'ordine per la prestazione complessiva è di oltre 50 milioni di dollari USA. (Per la stampa regionale: un volume di circa 11 milioni di euro arriverà direttamente dalla sede centrale di HUBER SE a Berching). Il tempo di costruzione è soltanto di 22 mesi. Poi il consorzio metterà anche in esercizio l'impianto per un periodo definito.

Delle turbine a gas controllate in funzione del carico fornite dal consorzio generano la corrente per far funzionare questo impianto di depurazione. A questo punto, il calore perduto così generato viene contemporaneamente utilizzato per l'essiccazione dei fanghi di depurazione nell'impianto di essiccazione a nastro HUBER. In questo modo si rende possibile un ulteriore passo avanti in direzione dell'ottimizzazione energetica del funzionamento dell'intero impianto di depurazione. L'energia elettrica in eccesso viene consegnata alla rete di fornitura elettrica pubblica.

Per questo progetto vengono utilizzate le più moderne tecnologie ottimizzate, sistemi di controllo completamente automatizzati e tecnologia di automazione del processo.

Il design qui implementato per il trattamento dei fanghi di depurazione non funge da apripista soltanto per l'America Latina, bensì anche qui in Germania può servire come soluzione innovativa con il successivo trattamento termico e il ricupero di fosforo, nell'ambito delle novità presenti nel regolamento dei fanghi di depurazione.

  

Dati e cifre del progetto:

  • Tipo di essiccatore: BT 30 a 3 linee
  • Data di avvio: luglio 2018
  • Quantità di fanghi: 400 t/giorno (146.000 t/anno)
  • Evaporazione dell'acqua: 12.580 kg/h
  • Contenuto solido finale: 90 % SS
  • Alimentazione energetica: acqua calda (T=145°C))
     

Products in use and related solutionsChiusura

Related Case StudiesChiusura

Related Case Studies