Disidratazione dei fanghi di HUBER per un nuovo impianto di depurazione nell'industria casearia

Tre presse a coclea Q-PRESS di HUBER (2 unità Q-PRESS 620 disidratano i fanghi in eccesso e 1 Q-PRESS disidrata i fanghi residui da flottazione)

Disidratazione dei fanghi nell'industria casearia con la tecnologia HUBER

HUBER consegna il sistema di disidratazione dei fanghi alla Naabtaler Michwerke (caseificio della valle del Naab). Per il nuovo impianto di depurazione industriale, di proprietà aziendale, HUBER ha installato 3 Presse a Coclea Q-Press® 620 come sistema di disidratazione dei fanghi

La Naabtaler Milchwerke GmbH & CoKG, Privatmolkerei Bechtel (Caseificio privato Bechtel), fondata nel 1908, è un grande caseificio tedesco con sede aziendale a Schwarzenfeld, in Baviera. Con la lavorazione di oltre 1000t di latte al giorno, la Naabtaler Milchwerke rappresenta un dei più grandi e importanti caseifici della Germania. Distribuendo i propri prodotti in 27 paesi europei, la Naabtaler si è imposta anche a livello internazionale. Circa 1.600 produttori di latte consegnano il latte affinché venga trattato per la produzione di prodotti caseari quali ad es. il formaggio, lo yogurt o il formaggio fresco di tipo quark.

La costante crescita dell'azienda ha implicato anche una crescita del consumo di acqua e di conseguenza un aumento della produzione di acque di scarico del caseificio. Nel 2016 il caseificio Bechtel ha optato per la costruzione di un impianto di depurazione completo, di proprietà aziendale.

Situazione attuale nell'impianto di depurazione

L'impianto di depurazione industriale tratta l'acqua di scarico prodotta tramite flottazione e con un sistema a tecnologia SBR (Sequencing Batch Reactor - Reattore discontinuo sequenziale), azionato a valle. Il fango prodotto in eccesso viene disidratato alla perfezione con due presse a coclea PRESS® 620 di HUBER per essere poi rimosso, trasportandolo in container scarrabili. Per ragioni aziendali, la disidratazione dei fanghi residui da flottazione è iniziata solo di recente, ma anche in questo caso gli eccellenti risultati in termini di capacità di separazione e disidratazione, raggiunti durante le fasi di pre-test, trovano piena e costante conferma.

Le unità di disidratazione evitano quotidianamente un gran numero di viaggi compiuti dai camion e pertanto non solo offrono al cliente un importante beneficio in termini economici, ma contribuiscono anche alla salvaguardia dell'ambiente, riducendo l'inquinamento acustico da traffico e l'emissione dei gas di scarico.

Prime esperienze di esercizio

Durante la prima prova di perfezionamento, grazie a HUBER SE si è riusciti a raggiungere con i fanghi in eccesso un Residuo Secco (TR) scaricato stabilmente superiore al 18%. La capacità di separazione, anche senza un trattamento aggiuntivo del filtrato, diversamente dalla concorrenza, ha raggiunto spontaneamente un valore superiore al 95%.

I risultati ottenuti dalla disidratazione dei fanghi in eccesso, già in quanto tali degni di nota, sono addirittura superati quando si passa a considerare la disidratazione dei fanghi da flottazione. In questo caso la terza pressa a coclea regala valori "da sogno" che vanno al di là della soglia del 30% di Residuo Secco. Impiegando al tempo stesso meno energia e meno polimero si raggiunge un eccellente grado di filtrazione, superiore al 98%. Questi sono i risultati ottenuti dal gestore OEWA e, sicuramente, durante la successiva prova di perfezionamento, con il supporto di una persona che sta conseguendo un master, si riuscirà a "spremere" qualche altro punto percentuale. Auguriamo al nostro cliente di conseguire un pieno successo e rimaniamo al suo fianco per fornire supporto, con le parole e con i fatti.

Pressa fanghi in eccesso 1 + 2Pressa fanghi di flottazione 3
SSin ingresso 0,8% - 2,5%4,3 - 6,9%
RS in uscita 18,2% - 19,5%> 30%
Grado di filtrazione> 95%> 98% !