Sistema di nuova concezione per la separazione e al rimozione del grasso per i nostri impianti di dissabbiatura "Hydro Duct"

Schema del sistema di dissabbiatura "Hydro Duct" con camera dei grassi

Vi aiutiamo ad eliminare i vostri grassi!

La concentrazione dei grassi nelle acque di scarico si misura di norma sotto forma di "sostanze lipofile". Questo valore analitico si ottiene da un campione miscelato di acqua di scarico per mezzo di un complicato processo di estrazione. Il grasso presente nell'acqua di scarico si evidenzia generalmente sotto forma di frazione dispersa (sospesa). Una piccola quantità di grasso si presenta invece come emulsione, rimuovibile mediante l'uso di solventi ed estrazioni. Il grasso disperso viene suddiviso, in funzione del tipo di fognatura (lunghezza, stramazzi, numero di stazioni di pompaggio, impianto di grigliatura), in una fase dispersa grossolana (> 1 mm) e in una fase dispersa fine. A seconda delle dimensioni e della forma, queste particelle possono essere separate bene, mediamente bene o in modo più difficile con una dissabbiatura longitudinale aerata e con vasca di disoleatura. Non è possibile tuttavia quantificare una resa di separazione esatta come avviene ad es. per la dissabbiatura.

Il principio fondamentale per una buona separazione del grasso è costituito da grandi superfici e zone di calma. Lì, le particelle disperse possono risalire verso l'alto lentamente, in direzione della superficie del liquido, a seconda della differenza di densità, accumularsi e non ridisperdersi. Nelle dissabbiature longitudinali convenzionali con vasca di disoleatura laterale si applica questa tecnologia di processo con più o meno successo. Da un lato, per inviare il fluido verso il sistema di disoleatura è necessario applicare una certa turbolenza; dall’altro lato, la turbolenza deve essere minima per non interferire con il sistema di disoleatura stesso.

Nuova camera dei grassi con pale schiumatrici in azione

La soluzione a questa fatica di Sisifo arriva ora con il nostro sistema brevettato di dissabbiatura con controllo di flusso "Hydro Duct" (vedere figura 1). L'innovativo sistema di dissabbiatura "Hydro Duct", che abbiamo presentato durante IFAT 2005, è la combinazione di un sistema di dissabbiatura aerato e uno non aerato. In questo modo si riuniscono nell'impianto tutti i vantaggi di questi sistemi. Nell'area aerata si produce, tramite l’immissione di aria a bolle fini, un vortice d'acqua. In questo modo, le particelle organiche sono correttamente tenute in sospensione e contemporaneamente le particelle fini di grasso disperse vengono a galla. Queste si muovono lentamente, sotto forma di schiuma di particelle agglomerate, in direzione dello scarico.

Alla vasca aerata si collega, mediante una parete sommersa separata, la vasca di dissabbiatura non aerata, che confluisce in modo laminare sul fondo. In questa vasca si raggiunge, senza problemi, mediante velocità definite in modo esatto, un'elevata percentuale di separazione, superiore al 95 % della frazione di particelle di sabbia con granulometria 0,20 – 0,25 mm. Sulla base della velocità relativa impostata, le particelle organiche vengono trasportate comunque in larga parte insieme all'acqua di scarico che defluisce dall'impianto di dissabbiatura.

In virtù della grande superficie nella vasca di dissabbiatura non aerata, tutte le particelle grossolane disperse di grasso risalgono verso la superficie dell'acqua e vengono unite alla schiuma della camera aerata. Una parete sommersa installata a monte dello scarico impedisce la deriva verso l'esterno delle sostanze in sospensione e che si accumulano davanti alla parete sommersa stessa. Un sistema automatico di rimozione del grasso integrato in quel punto spinge di tanto in tanto le sostanze in sospensione in un pozzetto (vedere figura 2). Una pompa a vite eccentrica installata sotto al pozzetto del grasso, trasporta il contenuto verso un serbatoio di separazione/contenitore del grasso o nel pozzetto dei fanghi grezzi. Le coclee integrate di trasporto e classificazione della sabbia trasportano e drenano la parte dissabbiata separata in direzione dello scarico. Alla fine, la parte dissabbiata viene portata o in un container o in un normale impianto di lavaggio delle sabbie collegato a valle.

Grazie al ben dimensionato sistema per la rimozione dei grassi di nuova concezione nel nostro sistema di dissabbiatura "Hydro Duct", è possibile aumentare notevolmente la separazione delle particelle grossolane di grasso diluite nel refluo. Il sistema di sgrassatura descritto è previsto in tutti i nostri impianti compatti di tipo ROTAMAT® Ro5 HD.

Venite dove esperienza e innovazione si incontrano!
 

Products in use and related solutionsChiusura

Related Case StudiesChiusura

Related Case Studies

https://www.huber.de//it/huber-report/ablage-berichte/grit-separation-and-treatment/sistema-di-nuova-concezione-per-la-separazione-e-al-rimozione-del-grasso-per-i-nostri-impianti-di-dissabbiatura-hydro-duct.html