Gli impianti di depurazione puntano in misura sempre maggiore sulla tecnologia HUBER nel trattamento di materiali di provenienza esterna

Già da quasi 20 anni HUBER SE propone con successo soluzioni per il trattamento del materiale ottenuto dalla pulizia delle strade, sabbia da caditoie e sabbia da depuratori. Grazie agli oltre 170 progetti in tutto il mondo HUBER può già vantare numerose esperienze in questo settore.

Negli ultimi 20 anni il processo di trattamento è stato costantemente perfezionato. La sfida principale era e continua ad essere la variegata composizione del materiale grezzo, che può compromettere - in parte anche in modo grave - il funzionamento dei sistemi di trattamento a valle. Il risultato di questo continuo perfezionamento sono impianti di trattamento sabbie con portate giornaliere di materiale grezzo fino a 60 tonnellate. A seconda del tipo di materiale grezzo, l’alimentazione dell’impianto può avvenire mediante una pala gommata, una gru o direttamente tramite autocisterne.

In funzione dal 2015 - impianti di trattamento sabbie attigui al depuratore di Schwabach, Coblenza e Francoforte - Niederrad

Il processo di accettazione sabbie RoSF5 HW con copertura automatica della tramoggia di accettazione presso l’impianto di depurazione di Francoforte Niederrad
Processo di accettazione sabbie RoSF5 VW nell’impianto di depurazione di Coblenza

Tra il 2014 e il 2015 In Germania sono entrati in funzione altri tre impianti di trattamento sabbie. L’impianto di Schwabach è stato dimensionato per portate ridotte, fino a 1,5 tonnellate di materiale grezzo all’ora. Visti i requisiti di portata ridotti anche le dimensioni dell’impianto sono risultate molto compatte. A Schwabach la fase acquosa, che con cisterne da 10 m³ può arrivare fino a 8 m³ viene introdotta direttamente nel depuratore. In questo modo il volume della tramoggia di accettazione rimane compatto.

In contrasto con quest’ultimo va segnalato l’impianto di trattamento sabbie a Francoforte. L’intero processo è costituito da due linee, in grado di accettare e trattare il materiale grezzo in modo indipendente l’una dall’altra. Due impianti per il lavaggio della sabbia garantiscono una portata massima fino a 3 tonnellate/ora. Per una separazione liquidi/solidi prima dello svuotamento nella tramoggia di accettazione è possibile scaricare la fase liquida attraverso un dispositivo appositamente installato. In questo modo si ottiene la separazione dei solidi organici sospesi e della frazione liquida, convogliata direttamente nell’impianto di lavaggio sabbie. In questo impianto non si è badato a spese e infatti, su richiesta del cliente, sono stati realizzati dispositivi di misurazione del livello di riempimento nei container della sabbia e coperture a chiusura automatica delle tramogge di accettazione.

A differenza degli impianti a Francoforte e Schwabach, a Coblenza il processo di accettazione  avviene mediante il trattamento sabbie RoSF5 VW.  La sigla VW indica l’alimentazione verticale del tamburo di lavaggio (nel processo RoSF5 HW standard, invece, l’alimentazione del tamburo è orizzontale). La disidratazione, in questo caso, avviene mediante un sistema pneumatico di griglie a pettine nel contenitore del processo di accettazione. L’impianto di Coblenza è dimensionato per portate orarie fino a 1,5 tonnellate. Poiché l’impianto di lavaggio sabbie presso il depuratore di Coblenza non funziona ancora a pieno regime e poiché garantisce una separazione della frazione organica in modo così efficace, il gestore dell’impianto sta attualmente valutando di introdurre nell’impianto di lavaggio sabbia anche sedimenti provenienti dai propri impianti di dissabbiatura.

 

Panoramica dei 3 progetti realizzati:

Progetto

Schwabach

Koblenz

Niederrad

Tipo di processo

RoSF5 HW

RoSF5 HW

RoSF5 VW

Tramoggia di accettazione

RoSF7, 6 m3

RoSF8V, 4 m3

2x RoSF7, 9 m3

Tamburo di lavaggio

RoSF9 BG1

RoSF9 BG1

2x RoSF9 BG1

Impianto lavaggio sabbie

RoSF 4 BG2

RoSF4 BG2

2x RoSF4 BG2

Trasportatore solidi grossolani?

No

2x Sì

Alimentazione da impianti di dissabbiatura?

In programma

No


https://www.huber.de//it/huber-report/ablage-berichte/grit-separation-and-treatment/gli-impianti-di-depurazione-puntano-in-misura-sempre-maggiore-sulla-tecnologia-huber-nel-trattamento-di-materiali-di-provenienza-esterna.html